E poi dicono che la droga è buona...

Non ho resistito nemmeno 24 ore. Appena arrivato ho sentito irresistibile il richiamo del cibo del cino-giappo-coreano del food-court. Sono uscito a pranzo e mi sono trovato come in preda al sonnambulismo ad ordinare un beef teriyaki al solito posto. Tutto come prima, forse anche più buono perchè addizionato di ricordi. Mi manca da provare il chicken teriyaki e poi non ci andrò mai più, anche perchè sono stra-sicuro che è colpa di quei musi gialli se adesso ho il colesterolo alto!! Maledetti, ci mettono la droga dentro!!!
Io ne sono ormai convinto. Il mio è un caso acclarato di dipendenza da cibo cino-giappamericano, con ricaduta anche dopo mesi di astinenza forzata. Mi basta pensare a quel cibo che mi viene da salivare (a Pescara si direbbe "mang li cani").
Sti stronzi, non solo si sono presi i miei soldi, ma ora anche la salute! Colesterolo e dipendenza bella e buona da stupefaciente.

1 comment:

tsu said...

Io rimango fedele al mio finto giappo cinese, di viale regina elena.
Sushi take, tempura e sapporo. Robba sperimentata.
La cosa che non ho mai capito è che c'è gente che dice che dal giapponese esci affamato. Io esco sempre con panza tanta (vabbuò che parto avvantaggiato!). Sarà...